Decennale Premio Alberto Sordi

Decennale Premio Alberto Sordi

Il Premio Alberto Sordi, giunto alla decima edizione, rinnova l’appuntamento benefico dell’anno, il 15 giugno all’Auditorium Parco della Musica. Una data ed una location da non dimenticare, specialmente per lo scopo altamente benefico che la Fondazione Alberto sordi, istituita nel 1992 su iniziativa del grande attore romano, si prefigge da allora: la raccolta di fondi per la ricerca e la cura delle malattie degli anziani, ricerca che fa seguito ad altra serie di iniziative quali la istituzione del Campus Biomedico che ospita un Centro per la salute dell’anziano e nel quale sono ospitate 80 persone assistite da ben 40 volontari.
Stefania Binetti, attuale segretario della fondazione ha ideato il Premio anche al fine di promuovere le iniziative benefiche della società attraverso una serata che, una volta l’anno, è dedicata al grande ed indimenticabile, unico Alberto Sordi, alfiere dell’altruismo e della dignità umana che con le sue eccezionali interpretazioni ha contribuito, già in vita, a sostenere la persona anziana fragile.
In cosa consiste il Premio? E’ il conferimento di un titolo a personaggi del mondo dello spettacolo che nella propria carriera artistica hanno saputo dare, ed ancora danno, testimonianza concreta di impegno e sensibilità verso il sociale; un particolare premio, il “ Premio Alberto Sordi per la solidarietà “ viene anche conferito a persone non famose che hanno saputo compiere gesti di umana solidarietà e, quest’anno, sarà conferito alla Signora Luciana Vedani che ha saputo fare dell’accoglienza ai malati lontani da casa la sua vera ed effettiva ragione di vita.
I premiati del mondo dello spettacolo che nella serata del 15 giugno alla Sala Sinopoli del parco della Musica saranno insigniti del titolo sono i seguenti: Enrico Brignano, Riccardo Cocciante, Carlo Conti, Rosario Fiorello e Gabriella Pession; star della serata Peppino Di Capri, presentatore Fabrizio Frizzi, ognuno per una particolare ragione che formerà oggetto della motivazione del conferimento del premio.
Serata eccezionale quindi tutta a favore della speranza che la solidarietà umana, che in questo particolare periodo storico appare decisamente dimenticata e che l’anima del caro Albertone, deceduto nel 2003 poco prima del compimento del suo ottantatreesimo compleanno, continua a guidare da lassù……

Commenti

commenti