Roma, 1 settembre 2016 – C’è il racconto dell’autismo in prima persona tra i finalisti al Premio Angelo Zanibelli 2016 organizzato da Sanofi in memoria del Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali della nota Società farmaceutica; ma anche la testimonianza di come la malattia inaspettata di un genitore possa cambiare la vita e i propri obiettivi. Ciò che accomuna queste storie è la forza di affrontare gli imprevisti della vita come parte di essa, senza cadere in ginocchio e senza arrendersi mai.

Logo_Premio_Letterario_Leggi in Salute - Angelo Zanibelli_ 2014La giuria del Premio Zanibelli, presieduta da Gianni Letta e composta da istituzioni in ambito sanitario, esperti di salute e informazione, ha selezionato i 7 finalisti tre le 63 opere iscritte alla quarta edizione del premio. I finalisti parteciperanno alla cerimonia di premiazione il 4 ottobre 2016, presso l’Ambasciata di Francia, durante la quale sarà votato il vincitore.

Ecco, qui appresso, i nominativi dei finalisti:

Per la categoria “Scrittori”

  • “BACI A TUTTI” di Andrea Antonello (Sperling & Kupfer)
  • “LA SCELTA DI KATIE” di Lisa Genova (Piemme Edizioni)
  • “SALGO A FARE DUE CHIACCHIERE” di Cristina Petit (Edizioni San paolo)

Per la categoria “Esordienti”

  • “BRICIOLE DI ME” di Michela Boero (self publishing)
  • “NOI DEL QUINTO PIANO” di Monica Dogliano (Pintore editore)
  • “MACCHIA, AUTOBIOGRAFIA DI UN AUTISTICO” di Pier Carlo Morello (Salani Editore)
  • “LE BAMBINE NON FANNO LA PIPÌ IN PIEDI” di Domiziana Tommassini (Edizioni ETS)

Ai due vincitori sarà consegnata la targa del Premio Letterario “Leggi in Salute – Angelo Zanibelli”, inoltre Sanofi acquisterà 250 copie per ognuno dei testi vincitori, da distribuire durante gli eventi esterni riguardanti la salute organizzati dalla stessa azienda mentre il  Premio speciale “Il valore dell’industria farmaceutica tra 10 anni” sarà attribuito dalla Giuria a un giovane under 27 laureato in ingegneria chimica, ingegneria meccanica o CTF (Chimica e tecnologia farmaceutiche) che abbia realizzato un elaborato in grado di tracciare l’evoluzione dell’industria farmaceutica, riferita in particolare alle dinamiche di uno stabilimento produttivo sotto il profilo di innovazione tecnologica e/o ambientale.

 Infine, il Premio “Personaggio dell’anno in ambito sanitario”sarà attribuito dalla Giuria alla persona ritenuta meritevole per aver contribuito, con il proprio lavoro, a una migliore comprensione delle dinamiche in ambito sanitario o clinico.

Per ogni informazione: Sanofi Italia  –       www.sanofi.it               @SanofiIT

Commenti

commenti