Giovedì 3 ottobre 2019, alle ore 11.00, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della XII edizione del FIABADAY “Giornata Nazionale per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche”. 
La conferenza si è aperta con il saluto di benvenuto del Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri Roberto Chieppa, il quale ha ricordato che “per la Presidenza del Consiglio dei Ministri è motivo di orgoglio collaborare con FIABA allo scopo di sensibilizzare sull’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali”, aggiungendo inoltre che è intenzione del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte creare un ufficio autonomo che si occupi di queste tematiche. A seguire, l’intervento del Presidente di FIABA Giuseppe Trieste, il quale ha presentato il programma del FIABADAY, che si terrà domenica 6 ottobre, dalle ore 10.00 alle ore 19.00, in Piazza Colonna a Roma. Il Presidente Trieste, inoltre ha voluto concentrare la sua attenzione sull’importanza dello sport, che “deve essere pensato per tutti. L’obiettivo non deve essere quello di creare impianti per persone con disabilità, ma fare in modo che tutte le strutture sportive siano accessibili ai cittadini con ridotta mobilità”. La parola è poi passata al disability manager di Roma Capitale Andrea Venuto, il quale ha affermato la necessità di mettere al centro la persona, non la disabilità, che è solo una condizione. Venuto ha spiegato che “gli ambienti devono essere accessibili a tutti” e che “tutti i cittadini, per godere di pari opportunità, devono poter contare su un ambiente di partenza favorevole”. Successivamente, la Sottosegretaria di Stato al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Francesca Puglisi ha affermato che “cambiare la cultura del Paese è un lavoro che va fatto, e dei passi in avanti sono stati fatti anche grazie all’attività di FIABA. Ma si tratta di una battaglia quotidiana che il Governo in primis deve fare sua”. Il Vice Ministro alle Infrastrutture e Trasporti Giovanni Carlo Cancelleri ha invece sottolineato la necessità per il Paese di iniziare a ragionare come una comunità, aggiungendo che “momenti di riflessione come il FIABADAY dovrebbero ispirare l’azione di tutti”. Il Senatore Maurizio Gasparri ha voluto ribadire la sua vicinanza a FIABA e alle sue attività, ricordando l’importanza del FIABADAY nell’accrescere la consapevolezza relativa all’importanza dell’abbattimento delle barriere architettoniche. L’intervento finale è stato quello della Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, la quale ha evidenziato come la scelta politica del Governo sia quella di “impegnarsi concretamente a creare le condizioni per fare in modo che ciascun cittadino possa sentirsi parte integrante della comunità” e che “è importante coinvolgere anche le giovani generazioni nella creazione di una società più inclusiva”.

Commenti

commenti