Presso la Sala del Consiglio del Municipio VIII, si è tenuta stamattina la presentazione del Progetto di Alta Formazione “La Scuola al Centro”, con il prezioso supporto di Eroma2, main sponsor dell’iniziativa.

Alla Conferenza Stampa hanno partecipato la Prof.ssa Maria Rita Parsi, Presidente della Fondazione Fabbrica della Pace Movimento Bambino, il Presidente del Consorzio Euroma2 Davide M. Zanchi, l’Assessore alla Scuola Dr.ssa Francesca Vetrugno e il Presidente Dr Amedeo Ciaccheri in rappresentanza del Municipio VIII di Roma. Un grande momento dedicato alla scuola, allo sviluppo e alla crescita dei giovani, in cui sono stati illustrati gli step progettuali e gli argomenti che verranno approfonditi durante i corsi. L’Open Day del progetto è previsto per fine Gennaio 2019.

Il Progetto è stato ideato per poter costruire, con i minori, un presente aperto alla speranza e un futuro migliore. Per fare prevenzione, cultura, legalità bisogna evidenziare e “mettere al centro” i bisogni evolutivi dei bambini e dei ragazzi, che devono trovare adeguate risposte nella consapevolezza e nella competenza degli adulti di riferimento. A partire dai genitori, primi, importantissimi e imprescindibili modelli e “contenitori” affettivi e relazionali di ogni primaria crescita e, poi, agli insegnanti poiché è, anzitutto e soprattutto, nella Scuola che i bambini, i preadolescenti e gli adolescenti, si formano, si confrontano tra loro e con le autorità educative al di fuori della Famiglia e nel sociale.

Nasce, da questi presupposti, il progetto di Alta Formazione “La Scuola al Centro”, un percorso di conoscenza e di sensibilizzazione circa le nuove, varie, complesse problematiche con cui la famiglia e la scuola di oggi sono chiamate a confrontarsi. Un percorso che ha l’obiettivo di “seminare” germogli di riflessione e di consapevolezza, strumenti, idee, percorsi e progetti che aiutino a comprendere il significato e il valore della formazione degli adulti in merito alla vita e alle dinamiche familiari, scolastiche e sociali. E, ancora, in merito, al mondo virtuale.

Il progetto prevede un Open Day, decisamente alternativo. Ovvero, molto di più di un Convengo che mette la scuola al centro, proponendo idee innovative che potrebbero far diventare ogni Scuola un Centro Culturale polivalente con Biblioteca annesse e Poli Museali. Si tratta di proposte realizzabili, capaci di veicolare la cultura, di aprire stabilmente la scuola al territorio e di fare prevenzione del disagio e della solitudine.

Dunque, i corsi che seguiranno – 50 ore suddivisi in lezioni magistrali e laboratori esperienziali -, sono rivolti agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, a partire dai nidi e dalle scuole primarie, su argomenti di questa decisa rilevanza. Ogni lezione vedrà, poi, la partecipazione attiva della Prof.ssa Maria Rita Parsi e del team di esperti della Fondazione Fabbrica della Pace Movimento Bambino Onlus, che si alterneranno relativamente alle proprie specifiche competenze.

Presidente di Euroma2 D.M. Zanchi

“La particolare valenza educativa dell’iniziativa è pienamente coerente con la filosofia di Euroma2” ha dichiarato ilPresidente del Consorzio Euroma2, Davide M. Zanchi. “Il futuro è nelle nuove generazioni, ma solo attraverso una corretta formazione dei giovani sarà possibile una crescita che non sia solo economica, ma culturale, di valori e di rispetto verso l’individuo e l’ambiente in cui viviamo. Ma per formare i più giovani occorre fornire supporto anche ai formatori. LA SCUOLA AL CENTRO risponde pienamente a questo obiettivo. Euroma2 ha pertanto deciso di partecipare con orgoglio a tale progetto che si integra perfettamente nelle iniziative a finalità culturali e sociali da sempre perseguite. Aiutando a trasmettere conoscenza e consapevolezza, crediamo di dare un contributo, seppur piccolo, per un futuro migliore”.

Commenti

commenti