Nasce Crear/Sin/Prisa, il progetto Cervezas Alhambra per la promozione delle arti contemporanee, una serie di iniziative artistiche che invitano a prendersi del tempo e dare spazio alla creatività: la prima vede protagonista l’artista spagnolo Alan Sastre ed è ispirata al legame che Alhambra ha costruito negli anni con il mondo della cultura e dell’arte e, sollecitando l’estro creativo, invita chiunque a godere del tempo necessario per coltivare le proprie passioni.

Sastre è stato il primo creativo selezionato per realizzare un’opera d’arte speciale. E’ nata così la Special Edition Alhambra Reserva 1925, artigianale ed ispirata ai pigmenti “mozarabici” tipici dell’Alhambra di Granada, che rendono ogni bottiglia diversa ed unica.

Una tela, una superficie su cui creare e su cui lasciare traccia, oltre a donare un’eccellente esperienza gustativa, può trasformarsi in un portafiori, in una lampada, in un porta candele e in molto altro ancora concedendo a chiunque la possibilità di essere veramente sé stessi; ecco quindi una rivisitazione speciale dell’iconica bottiglia in vetro verde senza etichetta da 70 cl, che da sempre contraddistingue Alhambra Reserva 1925.

 

Commenti

commenti