Gianluigi Nuzzi,

A Quarto Grado, gronata di sentenze con gli sviluppi di tre casi: IL VERDETTO SUL CASO DI MARTINA ROSSI, LE CONCLUSIONI DEL TRIBUNALE SU ALESSANDRO GARLASCHI, LA DECISIONE DEI GIUDICI SU GABRIELE DEFILIPPI E ROBERTO OBERT

Venerdì 14 dicembre, alle ore 21:15 su Retequattro, ultimo appuntamento del 2018 con “Quarto Grado”. In conduzione Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero.

Il programma a cura di Siria Magri torna ad occuparsi del caso di Martina Rossi, la ragazza genovese che il 6 agosto 2011 è precipitata dal sesto piano di uno hotel a Palma di Maiorca. Il procuratore, per i due ragazzi imputati ha richiesto quattro anni per la tentata violenza e tre per morte in conseguenza di altro reato. Nella giornata è attesa la decisione dei giudici.

“Quarto Grado” segue anche gli sviluppi sull’omicidio di Gessica Faoro, la ragazza diciannovenne di Milano, morta lo scorso 7 febbraio. Sempre venerdì è attesa la sentenza: la Procura di Milano ha chiesto l’ergastolo con isolamento diurno per Alessandro Garlaschi, il tranviere imputato di averla uccisa con 85 coltellate.

Atteso anche il provvedimento da parte del Tribunale di Ivrea su Gabriele Defilippi e Roberto Obert, accusati di aver ucciso Gloria Rosboch, professoressa di Castellamonte (Torino). Entrambi sono stati condannati in primo grado a 30 e 19 anni. La Procura Generale ha chiesto la conferma delle condanne e ora dovrebbe arrivare la sentenza di secondo grado.

Per le segnalazioni da parte dei telespettatori, sono sempre attivi il centralone e l’account di Facebook Messenger del programma.

Inoltre, prosegue la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, fil rouge di questa edizione: gli spettatori possono inviare un selfie con l’emblematica “scarpa rossa” sugli account social di “Quarto Grado”.

Commenti

commenti