Quarto grado conduce Gianluigi Nuzzi 

Torna l’appuntamento con l’approfondimento di cronaca “Quarto Grado”, con alcune importanti novità che riguardano il conduttore, Gianluigi Nuzzi. Per la prima volta nella storia del programma, Nuzzi esce dallo studio per andare a indagare personalmente le storie approfondite a Quarto Grado.

Giunto all’11° edizione, l’approfondimento con Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero si concentra sul caso di Elisa Pomarelli e la vicenda di Bibbiano

Venerdì 20 settembre, in prima serata, su Retequattro, torna l’atteso appuntamento con “Quarto Grado”, arrivato quest’anno all’11° edizione.

Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero, e la storica squadra del programma in onda sulla rete diretta da Sebastiano Lombardi, riprendono ad indagare su episodi di nera del momento ed i cold case che attendono ancora la verità.

Al centro della prima puntata dell’approfondimento a cura di Siria Magri, il delitto di Elisa Pomarelli, 28enne di Piacenza uccisa dall’amico reo confesso Massimo Sebastiani lo scorso 7 settembre, e la vicenda di Bibbiano.

In studio, Angela Lucanto: la giovane, all’età di 7 anni, nel 1995, è stata allontanata dalla famiglia e il padre accusato di abusi nei suoi confronti.

Un fatto drammatico, che ha ispirato la fiction L’amore strappato.

“Quarto Grado” conferma l’intervento di esperti ed ospiti fissi: tra gli altri, Luciano Garofano, Alessandro Meluzzi, Massimo Picozzi, Carmelo Abbate, Grazia Longo e Sabrina Scampini.

Si rinnova, infine, anche lo stretto rapporto che lega “Quarto Grado” ai suoi telespettatori: una community online molto attiva – i quartograders – che ogni venerdì posta in diretta via Facebook, Messenger e Twitter.

Commenti

commenti