Home Tv “Questo è il mio Paese”: l’ ultima puntata in onda su Rai...

“Questo è il mio Paese”: l’ ultima puntata in onda su Rai Uno

SET Questo è il mio paese
SET Questo è il mio paese
SET Questo è il mio paese

Sta per concludersi la mini serie Tv, “Questo è il mio Paese” che ha appassionato milioni di telespettatori. Una storia che vede protagonista la bella Violante Placido nei panni di Anna una giovane mamma che torna al paese di origine, riscoprendo che quello che ha lasciato alcuni anni prima ha con lei un legame più profondo di quanto lei stessa creda. La protagonista dovrà affrontare ogni tipo di sfida da quella della lotta politica alla mafia, al rapporto con il marito e i figli alla passione ritrovata con il suo primo amore e soprattutto con il mistero. Tutti elementi intriganti e ben intrecciati che hanno reso la serie “Questo è il mio paese” la più attesa e seguita della stagione. Anna torna a Calura, un paesino del sud, stretto fra il mare e le montagne. È  qui che ritorna a vivere adesso, per seguire il marito Lorenzo, ingegnere trasferito a lavorare al cantiere di costruzione di un nuovo terminal portuale. Insieme a loro ci sono i figli Chiara (17 anni), Nino (14) e Caterina (7), che non sono esattamente entusiasti di lasciare Roma per ritrovarsi a vivere in questo angolo sperduto di Italia.
A Calura Anna ha accettato di dare una mano alla sua storica amica Emilia, sindaco del paese, diventando sua vice e assessore al bilancio della sua giunta. Immergersi nella vita quotidiana di Calura, significa per lei riprendere in mano il proprio passato esattamente là dove l’aveva lasciato vent’anni prima. Anna torna a pensare al mistero della sua amica Lucia che scomparve nel nulla: quel giorno avevano un appuntamento, ma quando Anna arrivò, in ritardo, la ragazza non c’era più. Da quel giorno nessuno l’ha più vista e Anna si sente in colpa…E poi c’è Corrado, il suo grande amore di quell’epoca, che, subito dopo quell’evento tragico, lasciò Anna senza nessuna spiegazione, spezzandole il cuore. Furono proprio questi due avvenimenti dolorosi a convincere la giovane Anna a tagliare i ponti con Calura una volta per tutte.
Emilia è gravemente ammalata ed Anna si ritrova tra le mani la delicata gestione del comune di Calura, contrastata dall’ex sindaco che non aspetta altro che il suo primo passo falso, e a districarsi con il vero Potere, quello familistico e mafioso che, al Sud più che in qualunque altra parte di Italia, da tempo immemore ha in mano le sorti della collettività.  Anna non si fa intimidire e va dritta per la sua strada, anche a costo di prendere decisioni scomode.
I rapporti con Lorenzo si fanno tesi: lui le chiede di stare attenta, di andarci piano, sta mettendo a repentaglio la loro sicurezza. Anche i figli non sono il ritratto della felicità: Nino non ha amici, anzi, come figlio del sindaco è il bersaglio preferito di molti dei suoi compagni di scuola; Chiara ce l’ha con sua madre perché per colpa sua ha dovuto troncare la relazione con il suo fidanzato a Roma. Entrambi però trovano l’inattesa amicizia di Cosimo, giovane rampollo della famiglia Malorni e figlio del boss latitante Bartolo. Per Nino, Cosimo diventa presto l’unico amico, per Chiara è anche qualcosa di più. Lei è convinta che quel ragazzo possa ancora cambiare, che il suo destino è tutt’altro che scritto. Anna invece è preoccupata e le discussioni coi figli a riguardo non fanno che incrinare ulteriormente i rapporti.
Ma non è solo Chiara ad andare incontro al pericolo. Scoperto il tradimento del marito con una giovane collega del cantiere, Anna torna ad avvicinarsi a Corrado, una reciproca attrazione mai sopita che culmina con una notte d’amore. Quello che Anna non sa, è che Corrado è legato a doppio filo alla famiglia dei Cafuero, quella stessa famiglia che inizia a indisporsi per il lavoro integerrimo del nuovo sindaco e che già medita un modo per renderla inoffensiva. Quella stessa famiglia le cui trame malavitose, si scoprirà, sono legate alla scomparsa, 18 anni fa, di Lucia, l’amica di Anna…
Un percorso a ostacoli in cui Anna, nonostante la poca esperienza politica, saprà destreggiarsi grazie alla sua incrollabile fiducia nella giustizia e alla sua contagiosa capacità di parlare alle persone, di renderle partecipi di una comunità e di un sogno. Un percorso che le permetterà di ricucire le ferite del proprio passato ma anche di costruire, per il suo paese, un futuro più luminoso.

Il cast:  Violante PLACIDO;  Francesco MONTANARI; Fausto SCIARAPPA; Michele PLACIDO; Valentina ROMANI; Cristiano CACCAMO; Caterina Ginevra IONTA; Nino Lorenzo ZURZOLO; Emilia Gioia SPAZIANI; Gina Loredana CANNATA; Marcella Maria SAPONANGELO; Cardi Capitano Barbaro Ninni BRUSCHETTA; Marco LEONARDI; Magistrato Sergio FRISCIA; regia di Michele Soavi