Recensioni Serie Tv del 2019

Possiamo finalmente dare il via alle maratone di serie tv, una dipendenza del genere umano da cui nessuno ha voglia di guarire. Ma, tra le prime uscite, gli addii ed i ritorni, abbiamo scelto e recensito per voi alcune serie perché qualcuna è davvero succulenta, mentre altre, purtroppo, sono indigeste.

Gettando uno sguardo tra le nuove uscite si capisce che l’ultima tendenza è quella di ispirarsi ad opere letterarie per la produzione delle serie tv. Ma oltre alle serie nuove, se ne può scegliere qualcuna classificata per genere anche guardando questo sito.

 

Carnival Row

Distribuita il 30 agosto 2019 e disponibile su Amazon Prime Video, la serie statunitense ha come protagonisti uno statuario Orlando Bloom e Cara Delevigne.

 

Ha un volto multisfaccettato questa serie: noir, steampunk e urban fantasy e ci farà vedere, all’interno di una Londra vestita di abiti vittoriani, i dissidi e la convivenza difficile tra esseri umani e creature magiche (fate, fauni, ecc.) fuggite dal loro mondo sconvolto dalla guerra. Vedremo Orlando Bloom nei panni dell’ispettore Philostrare, e Cara Delevigne che interpreta Vignette, una fata rifugiata, cercare di svelare il mistero dietro la creatura che lascia una scia di cadaveri nel buio di Londra.

 

Preparatevi perché questa serie vi terrà incollati allo schermo per vedere cosa succede nell’episodio successivo, e avrete una gran voglia che esca immediatamente la seconda stagione.

 

The Mandalorian

The Mandalorian è una serie prodotta da Lucasfilm (e questo già dovrebbe dirci qualcosa) e presentata a novembre 2019. Disponibile solo su Disney+ dal 24 marzo 2020.

 

Si tratta della prima serie live action della famosa saga di Star Wars ed è ambientata 5 anni dopo Il ritorno dello Jedi e 25 anni prima de Il risveglio della forza, e narra le vicende di un cacciatore di taglie mandaloriano che opera oltre i confini della Nuova Repubblica.

 

La serie, dopo il successo dei suoi primi 8 episodi, è stata rinnovata per una seconda stagione che uscirà nell’autunno del 2020.

Guardando questa serie potrete vedere il Madaloriano ricevere un incarico difficile quanto a lui non gradito: catturare un 50enne misterioso. Nella sua avventura finirà per imbattersi in una creatura della specie di Yoda, il famoso maestro Jedi, e, per proteggerlo, sarà costretto a rinnegare il suo mestiere e a fuggire incontrando vecchie conoscenze e nuovi amici.

Il trono di spade 8: il finale più atteso di tutti i tempi

Nessun viaggio può durare in eterno ed il sipario cala anche su Game of Thrones, ma è un sipario che per qualcuno è in fiamme.

Sei episodi dal costo esorbitante per capire chi, come e quando vincerà il gioco del Trono e chi, invece, sarà sconfitto.

Ramsay Bolton, nella terza stagione, diceva a Theon Greyjoy mentre era suo prigioniero: “ Se pensi possa esserci un lieto fine, non hai prestato abbastanza attenzione”. Siamo tutti d’accordo con questa affermazione poiché il contrario si sarebbe allontanato dallo spirito di Game of Thrones. Ma il cerchio intorno a Jon Snow, Daenerys Targaryen e Cersei Lannister è andato a stringersi in un modo che ha lasciato tanto amaro in bocca.

Se avete comunque voglia di vivere o rivivere le avventure ispirate ai romanzi di Martin, la serie sarà disponibile dal 26 marzo al 2 aprile sul canale 111 di Sky che, per l’occasione, diventerà Sky Atlantic Il Trono di Spade.

 

Commenti

commenti