cartellone salone margherita

cartellone salone margherita

Serata di presentazioni al Salone Margherita quella del 3 luglio scorso: Pierfrancesco Pingitore ha fatto da padrone di casa ai giornalisti intervenuti alla presentazione della stagione 2015/2016 dello storico locale romano che a partire da quest’anno è gestito da Nevio Schiavone affiancato da Andrea Bianco e Fabio Censi, due produttori big del teatro che curano gli interessi di parecchi personaggi dello spettacolo italiano più evoluto quali Maurizio Battista, Max Giusti, Max Tortora, Francesca Reggiani, Manuela Villa e parecchi altri.
Una nuova veste per il teatro noto a tutti i romani come “ Il Bagaglino “, con un cartellone interessante che tende a dargli grande visibilità e renderlo punto di riferimento per le serate destinate particolarmente al comico ed all’intrattenimento di alta qualità, una opportunità, per l’Agenzia AB di Bianco e Censi, una scommessa che vorrà coronare anni di attività e di esperienza maturata sul campo, dei veri e propri protagonisti.
Nella sua breve ma concreta introduzione Pierfrancesco Pingitore ha evidenziato le caratteristiche degli attori e degli spettacoli che quest’anno si proporranno sul prestigioso palcoscenico del rinnovato Salone Margherita in una girandola di satire a carattere politico, con personaggi noti al grande pubblico per avere già calcato da protagonisti la scena del teatro: da Martufello a Pamela Prati, da Manuela Villa a Mario Zamma, da Carlo Frisi a Manuela Zero e fino a Demo Mura che dal 18 novembre 2015 al 17 gennaio 2016 si produrranno in una eccitante commedia all’italiana dal golosissimo titolo “ 50 fumature di Renzi “, un lavoro dal contenuto amarognolo ma abilmente trasformato in macchietta.
Il giallo sarà anche lui protagonista del cartellone, con “ Buon compleanno “, di Pierfrancesco Pingitore e le accattivanti interpretazioni di Martufello, Stefano Ambrogi e Nadia Rinaldi che ci faranno riflettere sulle piaghe sociali della nostra società; anche Gianfranco D’Angelo calcherà la scena del Salone, con uno spettacolo tutto da ridere e che farà sognare gli aficionados dei camerini dei teatri: l’attore accompagnato dalla figlia Simona e per la regia di Luca Pizzurro ( dal 16 al 27 marzo 2016 ), vestirà i panni di colelga che, seduto davanti allo specchio mentre si trucca, racconta di lui alla figlia.
Da segnalare, tra quelli in cartellone, un lavoro di Dario Fo “ Non tutti i ladri vengono per nuocere “, un lavoro che andrà in scena per la regia di Gianni Ciardo dal 3 al 14 febbraio 2016; altre puntate sulla varia umanità dello spettacolo all’italiana saranno quelle che vedranno esibirsi Simone Schettino ed Alberto Alivernini in “ Prove aperte “, “ Tutto Ariel “ di M. Marzocca e S.Sarcinelli che ne saranno anche gli interpreti ed infine, dal 13 al 24 aprile, un lavoro di Germano D’Aurelio per la sua stessa interpretazione, quella di un debuttante al Salone Margherita, noto come “ Nduccio “, un pescarese che sarà supportato dalle partecipazioni dei cantanti Mimmo Locasciulli e Libera Candida, donna dal cuore lusitano.
Insomma, una bella prova per la nuova gestione del secolare teatro recentemente risistemato a luogo di teatro e ristorante, con i suoi affascinanti palchi che si affacciano sulla scena donando allo spettatore l’illusione di tornare indietro nel tempo e contemporaneamente di vivere nella società di oggi con le sue ansie, i suoi dolori e – purtroppo- senza aspettative.
Divertiamoci quindi con i lavori che si avvicenderanno su questo palcoscenico anche perchè divertirsi costa, stavolta, veramente poco in quanto la direzione del teatro offre opportunità allettanti e sconti agli spettatori che sicuramente non mancheranno all’appuntamento.

Commenti

commenti