• Se Dio vuole di Edoardo Falcone. Recensione di Andrea Gentili.

01 Distribution e Rai Cinema, per la seconda volta, hanno promosso l’iniziativa “ Adotta un Film “, un progetto dedicato alle nuove leve del cinema italiano tra le quali, quest’anno, è stato scelto un regista esordiente, di sicuro avvenire, Edoardo Falcone che si presenta con una commedia all’ italiana, classica la quale descrive Tommaso, un medico presuntuoso e pieno di sé costretto da un sacerdote dal carattere e dall ’atteggiamento a dir poco singolari. In breve, Tommaso, un cardiochirurgo di fama e di esperienza, ritiene che il cuore sia soltanto un organo pulsante del corpo umano e non lo considera assolutamente anche quale sede di umani sentimenti: ha una moglie e due figli di cui la prima ha fatto il suo percorso giovanile come capo studentesco di carattere rivoluzionario ed i secondi assolutamente tra di loro diversi: Bianca, la femmina, è assolutamente inerte e priva di sensazioni mentre Andrea, il maschio, che è iscritto a medicina per seguire la carriera paterna, è il vero orgoglio di Tommaso.

il cast di Se Dio vuole

il cast di Se Dio vuole

Da un certo tempo, però, Andrea si presenta cambiato: esce la sera senza comunicare ai genitori dove vada, si isola spesso nella sua stanza, è poco comunicativo, troppo riflessivo tanto che a Tommaso sorge un dubbio terribile: fosse gay?!
Ma non è così: dopo un certo tempo annuncia alla famiglia di aver sentito la vocazione per la religione e di aver preso la decisione di dedicarsi al sacerdozio; il padre avverte il colpo inferto al suo orgoglio ed al suo ateismo ma fa finta di appoggiare il figlio mentre, in effetti, lo segue di nascosto per cercare di capire………..
Ecco che arriva, con le sue indagini, a Don Pietro, un sacerdote che magari ce ne fossero tanti altri!
Mentre Andrea è in monastero per le pratiche di iniziazione, Tommaso indaga su Don Pietro per capire se effettivamente è lui che ha convinto il figlio a dedicarsi al sacerdozio e da questa indagine, per certi versi molto umana ma anche molto comica, non priva di sentimento e di insegnamenti di vita esce una figura altissima di prete ed una serie di circostanze che veramente lo convincono della esistenza di Dio.
Film con un alto potere di insegnamento somministrato con perizia senza pari in maniera anacronistica, quasi al limite dell’incredibile, realizzato con maestria, con una vis comica assolutamente inedita data la figura del sacerdote che si presenta al di fuori dei normali clichè che vogliono il religioso simile ad un professore di vita che sale in cattedra senza la capacità di scendere a livello dei suoi scolari ai quali, in tal modo, ben poco insegna o meglio, potrebbe, come fa Don Pietro, insegnare molto di più, con l’esempio personale che gli discende da precedenti anche di malavita.

Ph. di Sabina Filice 

Morelli

 

Se Dio Vuole

Se Dio Vuole

7

I personaggi della vicenda così magistralmente raccontata sono esempi di vita quotidiana dei nostri tempi ed ognuno rappresenta una particolarità: Tommaso ( Marco Giallini, come sempre superbamente bravo ) è un uomo intelligente, ma vuoto; Carla, la moglie ( una stupenda Laura Morante ) è la classica donna borghese frustrata; la figlia Bianca ( Ilaria Spada, molto bella ), è poco meno che una illusione, con un compagno alla continua ricerca di successo; Andrea ( Enrico Oetiker ) dovrebbe rappresentare la grande speranza di Tommaso, ma lo delude fino al momento in cui si verifica il colpo di scena.
La figura che domina e caratterizza tutta la storia è quella dello stupendo Don Pietro, interpretato da un Alessandro Gassmann che definire bravo è veramente riduttivo: un prete moderno, vissuto da vicende umane che lo hanno segnato e che gli hanno insegnato ad insegnare, un prete che saprà, in ultima analisi, trasformare in bella tutta la vita di personaggi apparentemente comuni e che invece sono ognuno protagonista di se stesso.
Insomma, un film commedia con risvolti di una grande serietà che, però, vivendola, non pesa ma affascina, un film pieno di sentimento ma anche di una comicità particolare che, ne siamo certi, otterrà il successo che certamente merita.
La pellicola sarà nei cinema dal 9 aprile p.v. per 01 Distribution ma dal 7 sarà proiettato in una serie di anteprime nelle sale dei circuiti Uci Cinemas e The Space Cinema nell’ambito di una apposita promozione del progetto “ Adotta un Film “. E’ prodotto da Wildside in collaborazione con Rai Cinema: 87 minuti attraenti, con alcuni colpi di scena assolutamente graditi, mai prevedibili e carichi di una sincera, gradevolissima, pulita comicità.
GassmanGiallini 3

Commenti

commenti