Sharon Stone  è la guest star in Vaticano , negli episodi 5 e 6 di “The New Pope”, che andranno in onda questa sera.

La diva a Giovanni Paolo III: “Quand è che il taboo dei matrimoni omosessuali verrà eleminato?”

Il Papa a Sharon Stone: “Quando la Chiesa avrà un Papa rivoluzionario e coraggioso, prerogative che non possiedo. La Bibbia resiste al tempo perchè non è un iPhine, non si può agiornare”

In Vaticano per una causa che le sta particolarmente a cuore, quella dei matrimoni omosessuali, guest star degli episodi in onda stasera su Sky Atlantic di THE NEW POPE è SHARON STONE, fra le attrici più amate e iconiche di tutti i tempi. Dopo la sorprendente visita di Marilyn Manson, la serie Sky Original ospita nell’appuntamento di stasera l’attrice, che verrà ricevuta in visita privata dal nuovo Papa interpretato da John Malkovich. “Non sono venuta solo per umana curiosità, ma a chiederle un impegno: i matrimoni omosessuali, quand’è che questo inutile taboo verrà eliminato?”, chiede la diva a Giovanni Paolo III, che risponde: “Quando la Chiesa avrà un Papa rivoluzionario, risoluto e coraggioso, e io non possiedo nessuna di queste prerogative”. “Per la Bibbia l’unione sessuale deve essere solo a scopo procreativo, di conseguenze deve avvenire fra un uomo e una donna”. La Stone non ci sta: “Ma la Bibbia non si può aggiornare?”, chiede a Brannox, che spiega: “Ahimè la Bibbia non è un iPhone: tutto quello che si può aggiornare finisce nella spazzatura per poi essere rimpiazzato da un modello più costoso, mentre la Bibbia resiste ormai da moltissimo tempo proprio perché non può essere aggiornata”. Poi un’apertura improvvisa…

Commenti

commenti