Come può la fotografia coniugarsi con il cibo? Semplice… nella serata ‘Sirene, Fashion Photografy & Food Art’ organizzata a Roma da “Deacomunicazione Eventi” presso l’Hosteria del Mare.
La parola chiave dell’evento era la ‘Sirena’, figura mitologica che ha da sempre destato grande curiosità e che è stata protagonista di molti testi ed opere di diverse ere storiche: dalla mitologia classica passando per il Medioevo, fino ad arrivare ai nostri giorni della cultura di massa. Proprio riguardo la fotografia erano esposte dei lavori di Michelangelo Arizzi, Paolo Tallarigo ed Andrea Cimino. Tre nomi e tre stili diversi di fotografi che compongono un mix di esperienza, come quella di Arizzi e Tallarigo, ma anche di novità rappresentata dal giovane Cimino.
Dall’arte della fotografia passiamo a quella del cibo. In occasione di questo evento, lo chef Simone Cavalagli ha presentato in anteprima alla critica, alcuni piatti del menù. Proprio per questo, dei rappresentanti dei vari Media-partner dell’evento hanno espresso un loro parere assaggiando le diverse portate che man mano si susseguivano durante il corso della serata. Tra queste, la più originale è stata quella del cheesburger di ricciola, burrata di Andria, pomodoro, zucchine e bacon croccante.
Fotografia e cibo, dunque… ma anche moda. A conclusione della serata infatti, ‘Deacomunicazione Eventi’ ha messo a disposizione dei presenti, in assoluta anteprima, alcuni scatti di modelle protagoniste del proprio calendario, in attesa della presentazione ufficiale prevista a Dicembre del ‘Calendeario 2015’.
Fotografia, cibo e moda quindi, trittico che accomuna arte e originalità e che è stato protagonista assoluto dell’evento ‘Sirene, Fashion Fotografy & Food Art’, il tutto accompagnato da una gustosa apericena a base di pesce crudo e cotto bagnato da un raffinato ed elegante flute di Champagne Ferrari.

Commenti

commenti