Sette uomini e una donna condannata alla forca, uno di loro è un assassino che vuole uccidere tutti gli altri. Il perché lo scopriremo il 4 febbraio, quando uscirà in Italia The Hateful Eight, l’ottavo film di Quentin Tarantino. Per ora, il secondo trailer italiano svela nuovi elementi della trama del nuovo thriller western del regista di Pulp Fiction, qui alla sua prima collaborazione con il Maestro Ennio Morricone, premio Oscar alla carriera, che firma la colonna sonora del film.

Qualche anno dopo la fine della guerra civile, una diligenza è costretta a fermarsi nel cuore del Wyoming a causa di una tempesta di neve. Il cacciatore di taglie John Ruth e la sua prigioniera Daisy Domergue sono attesi nella città di Red Rock dove Ruth, noto da quelle parti come “Il Boia”, porterà la donna dinanzi alla giustizia, riscuotendo una taglia di 10.000 dollari. Lungo la strada incrociano due uomini che si uniscono a loro. Ma la tempesta infuria ed i quattro saranno costretti a fermarsi per cercare rifugio presso un emporio dove ad accoglierli troveranno altri quattro sconosciuti. Gli otto viaggiatori bloccati dalla neve si rendono presto conto che, forse qualcuno non è chi dice di essere e che, probabilmente, non sarà facile per nessuno raggiungere Red Rock…

Gli otto maledetti protagonisti sono: Kurt Russell (John Ruth), Jennifer Jason Leigh (Daisy Domergue); Tim Roth (Oswaldo Mobray); Samuel L. Jackson (il Maggiore Marquis Warren); Michael Madsen (Il Mandriano); Walton Goggins (lo Sceriffo Chris Mannix); Bruce Dern (il Generale Sanford Smithers); Demian Bichir (Bob).

The Hateful Eight è stato girato in pellicola a 70mm e debutterà sul grande schermo negli Stati Uniti con delle speciali proiezioni nel classico formato panoramico dei grandi western il giorno di Natale, per poi essere distribuito anche nella moderna versione digitale a partire dall’8 gennaio.

The Hateful Eight è un’esclusiva per l’Italia Leone Film Group in collaborazione con Rai Cinema e sarà distribuito nella sale italiane da 01 Distribution.

Commenti

commenti