1. julie andrewsloVenezia76: È il giorno di Julie Andrews, che riceve il Leone d’Oro alla Carriera.

L’attrice che più di tutte ha fatto sognare grandi e piccini, che è rimasta nel cuore di intere generazioni, con la sua Mary Poppins, ha confessato candidamente di non saper cucinare: “mia figlia mi ha semprerimproverata di non averle mai preparato i browny… “. Cosi Julie Andrews ha rispoato alla domanda se ci fosse qualcosa chenon sapesse fare, nel corso dell’incontro con il pubblico a Venezia.

Appena arrivata, la Andrews non ha potuto trattenere le lacrime, commossa dall’affetto del pibblico. Tra aneddoti e retroscena della sia lunga carriera, la StarvJollywoodiana ha risposto a tutte le curiosità del pubblico con il sorriso raggiante di chi ha ancora molto da raccontare. L’unico rammarico dell’attrice sembra essere 1uello di non poter cantare: “il mio mastro di canto mi diceba sempre <<ricordati, quando canti con l’orchestra è come se ti elevassi… >>.  Mi manca non poter cantare con l’orchestra, anche se la musica è in tutto quello che faccio. Quando inizio a scrivere unibro mi chiedo che ritmo ha… Scrivere con mia figlia mi diverte moltissimo… “.

Brillante, ironica esolare Julie Andrews è un’icona per i giovani che ha esortato a non arrendersi alle prime delusioni, a continuare a provare.

A proposito dell’incontro con  Alfred Hitchcock, ha raccontato degli insegnamenti che ha ricevuto. Sulla luce che più si addice al suo volto, sul profilo migliore per non far sembrare troppo lungo il suo naso… Insomma, ho messo a frutto i suoi insegnamenti, ma avrei voluto imparare molto di più sul mio lavoro, conoscerne tutti gli aspetti.

Il segreto della sua splendida forma? Un parrucchiere, un truccatore… Ha scherzato, poi seriamente ha riaposto, “sono curiosa, non smetto mai di imparare…”. julie andrews Venezia 76

Commenti

commenti