Jannik Schumann e Luna Wedler in “Vicino all’orizzonte”.

Forse non tutti hanno mai sentito questo nome: Jessica Koch era una tra le scrittrici maggiormente conosciute negli anni ’90, quando era d’abitudine vedere nelle librerie tante sue opere. Ma quella più famosa Vicino all’orizzonte, è diventata un film che tutti attendono con grande curiosità. A dirigerlo, il regista tedesco Tim Trachte, noto soprattutto per il thriller psicologico Non vuoi saperlo che nel 2012, gli valse la conquista di numerosi premi, tra cui quello come miglior film internazionale Soho International Film Festival. Oggi il libro è in ristampa e presto sarà edito in Italia da Edizioni Piemme. In Vicino all’orizzonte, Jessica Koch racconta sé stessa all’età di 18 anni, focalizzandosi in particolare su una storia d’amore vissuta accanto a Danny, un tipo gentile e comprensivo ma anche piuttosto misterioso. Il loro sentimento è molto forte, la ragazza si rende presto conto che non può fare a meno di lui. Un giorno però, Danny trova il coraggio per rivelare a Jessica un segreto che in breve, rischia di rovinare tutto.
Per interpretare i due personaggi, sono stati scelti due validi attori come Jannick Schumann, recentemente acclamato per i precedenti ruoli in La conseguenza e Monster hunter e Luna Wedler, nota per Blue my mind e già scelta per il cast di The story of my wife con Lea Seydoux, Louis Garrel e Jasmine Trinca.
Vicino all’orizzonte è una intensa storia d’amore. La storia racconta un sentimento capace di superare tante difficoltà e comprendere quanto sia importante cogliere le opportunità offerte dalla vita. Il film sarà distribuito dalla M2 Pictures e sarà possibile vederlo in sala a partire dal prossimo 24 ottobre.

Eugenio Bonardi

Commenti

commenti