Raman Hui, regista e creatore di ‘Shrek’, dirige “ Le avventure di Wuba “ un ‘action fantasy’ che sarà al cinema dal 12 marzo distribuito da Altre Storie e Minerva Pictures.

Il film racconta le straordinarie avventure del simpatico mostriciattolo Wuba, è firmato da quel Raman Hui già conosciuto al pubblico come il creatore di uno di uno dei personaggi più amati della storia del cinema, Shrek,  primo titolo a vincere l’Oscar per il miglior film di animazione nel 2001 e per i suoi lavori in Dreamworks (Kung Fu Panda, Z – La formica).

Wuba è un tenero mostriciattolo che darà vita ad avventurose e spettacolari battaglie; il regista ha dichiarato: “Volevamo portare in scena una creatura adorabile: quando lo vedi, vorresti abbracciarlo; volevamo che fosse talmente espressivo così da riuscire a comunicare emozioni diverse; in un mondo fantastico dove convivono mostri e umani, il ‘nostro’ Wuba è in pericolo perché il sovrano dei mostri vuole catturarlo. Per questo è costretto a fuggire e ad avventurarsi in un viaggio che si rivelerà ricco di sorprese, di colpi di scena e che gli farà incontrare tanti nuovi amici, mostri e umani. Oltre all’avventura e alle battaglie spettacolari, c’è tanta tenerezza e umanità: ‘È un film sulla tolleranza. Contro il pregiudizio. – ha continuato Raman Hui.  Se ami qualcuno, non importa da dove venga e quali siano le sue condizioni. Puoi sempre amarlo “.

In un mondo fantastico, dove umani e mostri si trovano a convivere, il tenero e piccolo mostriciattolo Wuba, nato per diventare re, è l’unica speranza per porre fine a una guerra civile nata tra i mostri. Ma il perfido sovrano dei mostri ha messo una taglia su Wuba, promettendo una ricompensa molto generosa per chi riesce a catturarlo. Per sfuggire ai cacciatori di mostri, Wuba si troverà ad affrontare un viaggio avventuroso pieno di azione, divertimento e sorprese inaspettate. Ad aiutarlo ci saranno non solo tanti nuovi amici, ma anche i suoi genitori umani. Una straordinaria e imperdibile avventura firmata da Raman Hui, regista e creatore di Shrek.

 

Commenti

commenti