ARTE CINE&TURISMO CINEMA INTERVISTE LIBERAMENTE LIBRI LO SAPEVATE CHE... MODA E TENDENZE MUSICA NEWS RECENSIONI SR E JR RUBRICHE TEATRO TV
Caricamento in corso

Montepulciano accoglie la Mostra-Concorso d’Arte “LA NOBIL’EBBREZZA”

Montepulciano accoglie la Mostra-Concorso d’Arte “LA NOBIL’EBBREZZA”

Condividi questo articolo:

Grande attesa per l’inaugurazione del Concorso artistico e la Mostra d’arte “La Nobil’Ebbrezza” che, a partire da sabato 6 Agosto alle ore 18:00 porterà, presso la sala espositiva nella Fortezza di Montepulciano, tanti artisti e visitatori ad incontrarsi, in un vivace cenacolo culturale per scambiare idee e suggestioni.

L’iniziativa è nata nell’ambito dei festeggiamenti per il 50° anniversario della costituzione di uno dei vini più antichi d’Italia: DOC “Vino Nobile di Montepulciano” e ha ottenuto il patrocinio del Consorzio e dell’Amministrazione Comunale.

Il Concorso artistico e la Mostra d’arte sono stati organizzati dalla locale Associazione Pro-Loco e l’associazione di promozione sociale IDEANDO che, con il progetto di rete sociale TRASIMENO SOLIDAL NETWORK, sta creando una serie di format di eventi ed appuntamenti per coinvolgere dal basso cittadini di ogni età e cultura, altre associazioni ed anche aziende produttive capaci di esprimere l’identità dei nostri luoghi, professionisti ed artisti rappresentativi e capaci di dar voce all’immateriale che ci avvolge.

Saranno ben 30 gli artisti chiamati ad interpretare un tema come quello dell’”Ebbrezza”, effetto più LA NOBIL'EBBREZZAmanifesto di una degustazione di gusto che sappia toccare tutti i sensi ed aprire le porte dell’immaginazione e di un dialogo fatto di colori, forme, musica e parole.

Il territorio abbraccia le province di Siena, Arezzo e Perugia, con qualche fuga verso altre regioni d’Italia e qualche rappresentante “straniero” che ha arricchito di uno sguardo altro il comune sentire, dando concreta prova dell’importanza di uno scambio e del sapersi calare negli abiti degli altri per tenere vivo il fuoco di una buona comunicazione e far ardere le scintille delle idee.

Le opere, distinte in pittoriche e scultoree, anche se a volte è difficile tracciare un margine così netto, sono realizzate con molteplici tecniche e sono la dimostrazione di una grande abilità e passione, che non rimane altro che vedere dal vivo e sentirsela addosso.

Ogni artista ha un’opera a concorso per esprimere il comune denominatore de “La Nobil’Ebbrezza”. Le opere resteranno in mostra fino al giorno della premiazione, che si terrà il 21 agosto alle ore 18:00.

L’idea del concorso, ispirato al 50° della DOC Vino Nobile, è quello di rendere omaggio, con l’arte, a un’eccellenza del nostro territorio dimostrando come si possono intrecciare le peculiarità della città poliziana: vino, cultura, arte, paesaggio e turismo; e come il fare sistema, portato avanti dall’attuale amministrazione comunale, sia il modello di sviluppo territoriale vincente e sostenibile.

“Montepulciano ormai ha una stagione turistica destagionalizzata in tutto l’arco dell’anno” dice Andrea Rossi Sindaco di Montepulciano “grazie a tantissime iniziative nel capoluogo e nelle frazioni realizzate in gran parte dall’impegno gratuito di tantissime persone; penso alla Compagnia del Bruscello, al Magistrato, alle Contrade per il Bravio e a tutti quei volontari che si adoperano per la buona riuscita delle manifestazioni su tutto il territorio comunale; è un grande esempio di comunità che si raccoglie, in certi momenti, per stare insieme e contribuire alla crescita del territorio di Montepulciano.” prosegue Andrea Rossi ” Anche il concorso/mostra ‘La Nobil’Ebbrezza’ nasce da questo spirito di volontariato [il Comune e il Consorzio non hanno investito alcuna risorsa economica] grazie al lavoro delle associazioni che hanno organizzato e agli artisti che parteciperanno. Le opere e gli artisti, per lo più del nostro territorio, sono un patrimonio della collettività, e per questo l’Amministrazione Comunale di Montepulciano ha concesso il patrocinio.”.

La mostra è stata allestita sotto la guida della responsabile Dott.ssa Silvia Rossi e con il lavoro di alcuni artisti che hanno collaborato nell’organizzazione come: Fabio Barbetti, Carlo Gentile e Pietro Cresti in collaborazione con la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte.