Home Libri Il viaggio dei sapiens, la nostra incredibile evoluzione dalla scimmia all’uomo del...

Il viaggio dei sapiens, la nostra incredibile evoluzione dalla scimmia all’uomo del futuro

«Analfabetismo funzionale» è un termine che sta a indicare l’incapacità di comprendere pienamente il senso di quel che si sta leggendo. Si riescono a capire perfettamente le parole, ma non il corretto senso del testo nel suo insieme. E, purtroppo, nella classifica europea i nostri studenti non sono messi benissimo, navigando nella parte bassa della classifica.

Per questo, con l’approssimarsi delle vacanze natalizie, si potrebbero regalare ai nostri ragazzi dei libri invece che i soliti videogame (senza neanche mettere questi ultimi in croce, per carità). Un aiuto in tal senso viene dalla collana Kids della DeAgostini e DeaPlaneta che ha un catalogo davvero ricco e interessante di titoli che spaziano dall’astronomia (Sotto le stelle sopra il cielo di Aisha Bushby) alla salvaguardia del clima (Pinguini all’equatore di Serena Giacomin e Luca Perri) fino alla storia, sempre attuale e affascinante dei dinosauri (Il triceratopo rosa di Diego Mattarelli e Emanuela Pagliari).

Tra tutti ci permettiamo di segnalare il bel libro di Michael Bright, biologo e membro della Royal Society, Il viaggio dei sapiens – La nostra incredibile evoluzione dalla scimmia all’uomo del futuro (64 pag. 14,90 euro) che è piccolo grande volume, magnificamente illustrato, sulla storia dell’uomo.

Una storia raccontata attraverso i passaggi salienti dell’evoluzione umana, a partire da quella scimmia che per prima è scesa dagli alberi provando a muoversi come nessuno aveva mai fatto prima di allora. Il libro è una perla rara e guida il lettore fra gli aspetti chiave della nostra evoluzione, dai cambiamenti anatomici che ci hanno consentito di camminare e di incrementare le dimensioni del nostro cervello, agli sviluppi sociali, culturali ed economici. Un libro da regalare e da leggere per capire com’è che siamo diventati umani. E che è ancora più attuale oggi che i nostri studenti sono alle prese con questa pandemia che ci costringe a stare a casa e in molte regioni d’Italia anche lontani dalle scuole.

Le domande che si pone l’autore, che recentemente ha vinto il Prix Italia, un contest per programmi di qualità indetto dalla RAI in rappresentanza di 46 Paesi, sono le stesse che nel corso dei secoli si sono posti filosofi e scienziati: che cosa ci rende umani? Da dove veniamo? Come ci siamo evoluti? Un fantastico viaggio nel tempo per scoprire quando la più intelligente delle scimmie che è scesa dagli alberi e ha rivoluzionato il mondo come nessun altro animale aveva fatto prima. E che nessuno Fortnite o similare potrà mai eguagliare.