Home Cinema “The Place” di Paolo Genovese. Valerio Mastandrea parla del suo personaggio

“The Place” di Paolo Genovese. Valerio Mastandrea parla del suo personaggio

Valerio Mastandrea “The Place”

“The Place” di Paolo Genovese. Valerio Mastandrea parla del suo personaggio. Il film è un adattamento cinematografico della serie Tv “The Booth at the End” ed è interpretato da  Marco Giallini, Alessandro Borghi, Valerio Mastandrea, Silvio Muccino, Alba Rohrwacher, Vittoria Puccini, Sabrina Ferilli, Rocco Papaleo e Vinicio Marchioni. In un locale non ben definito, c’è un uomo seduto sempre allo stesso tavolo che incontra dieci persone diverse, ognuna con delle richieste, paradossali. Altrettanto paradossali sono le risposte dell’Uomo, Valerio Mastandrea, che promette a ciascuno di ottenere ciò che chiede ma in cambio gli chiede di fare qualcosa… Un patto col diavolo? Un angelo? o forse la coscienza? Valerio Mastandrea spiega al pubblico della conferenza stampa di presentazione di “The Place”, alla Festa del Cinema di Roma, che il suo personaggio, volutamente senza nome, è forse lo specchio in cui si riflette ciascuno di noi. Davanti alle richieste dei personaggi, lo stimolo a comprendere fino a che punto si è disposti a spingersi per ottenere ciò che si vuole. Si è portati a chiedersi chi siamo, cosa realmente desideriamo… “The Place” è un film che si porta dentro anche molto dopo averlo visto. Mette al centro lo spettatore che avrà modo di farsi delle domande, di guardarsi dentro. E’ un personaggio che può anche non esistere.

Di seguito il video dell’intervento di Valerio Mastandrea