Mercoledì 23 maggio all’OLD FASHION, ex Piper, di MILANO si terrà una speciale serata, dalle ore 20 alle 24, con musica dal vivo e filmati per celebrare i 50 anni della performance milanese di THE JIMI HENDRIX EXPERIENCE.

Si esibirà live EUGENIO FINARDI (con band), presente a Milano quel 23 maggio 1968, poi spettatore anche al festival di Wight, 1970, una delle ultime apparizioni live di Hendrix: in repertorio alcuni omaggi alla musica di Jimi, tra cui “Hey Joe” e “The Wind Cries Mary”.

A seguire, accompagnato dal trio del chitarrista rock blues FULVIO FELICIANO, performance live diSTAN SKIBBY, prodigioso chitarrista (mancino) di Chicago, titolato interprete hendrixiano. Ospite in alcuni brani anche PINO SCOTTO, uno dei rocker italiani più autentici e appassionati.

Nel corso della serata verranno proiettati anche filmati per un montaggio con la ripresa da diverse esibizioni di Hendrix, e la ricostruzione esatta della scaletta del concerto milanese. Il tutto negli spazi dell’Old Fashion, ex Piper, il club che ospitò The Jimi Hendrix Experience: le proiezioni e i set live si terranno nello stesso luogo, alla stessa ora di cinquant’anni fa, per una testimonianza di valore storico e filologico mai organizzata prima.

Fino al 3 giugno la Triennale di MILANO ospiterà la mostra “HEY JIMI – THE ITALIAN EXPERIENCE 1968”, un omaggio al più grande chitarrista della storia del rock a cinquant’anni dal suo primo e unico tour in Italia (Triennale di Milano – Viale Alemagna 6 – ingresso libero).

L’esposizione presenta una selezione dei materiali raccolti nel libro “HENDRIX ’68 – THE ITALIAN EXPERIENCE” (Jaca Book, pp. 272, euro 35), il nuovo lavoro del giornalista e storico musicale Enzo Gentile e di Roberto Crema. Un volume dedicato a quella prima e unica volta in cui Jimi Hendrix e i suoi Experience (Noel Redding e Mitch Mitchell) vennero in tour in Italia, nel maggio 1968, a Milano, Roma e Bologna. E proprio a Milano si esibirono in un indimenticabile concerto al Piper Club, situato negli spazi adiacenti alla Triennale.

Un tour di cui non esistono registrazioni audio e video ufficiali, ma solo il ricordo indelebile di chi è riuscito ad ascoltare dal vivo il “più grande chitarrista della storia del rock“.

È anche con questo spirito, per ricordare e documentare per chi non c’era, che, a 50 anni di distanza, nasce “HENDRIX ’68 – THE ITALIAN EXPERIENCE”. Foto inedite, testimonianze di decine di fortunati spettatori, tra cui spiccano i nomi di Renzo Arbore, Dodi Battaglia, Ricky Gianco, Fabio Treves, Maurizio Vandelli e molti altri artisti, una selezione di articoli e riviste originali, biglietti e altrememorabilia, accompagnati da contributi che fanno emergere il contesto musicale dell’epoca, internazionale e italiano, insieme a quello politico e sociale di una stagione fondamentale non solo per la cultura. L’introduzione del volume è firmata da CARLO VERDONE.

Commenti

commenti