Cinecittà Studios

Cinecittà Studios

Cinecittà si mette in mostra e offre uno spettacolo unico nel suo genere, la città del cinema, la fabbrica dei sogni diventa per dieci giorni teatro con lo spettacolo “Dignità Autonome di Prostituzione”, la prima “Casa chiusa dell’Arte” nel mondo, dove gli attori – come cortigiane – sono alla mercé dello spettatore, ma protette dalle regole della stessa Casa, andranno in scena rigorosamente in vestaglia o giacca da camera.  Gli attori adescano e si lasciano adescare dai clienti/spettatori che, muniti del denaro locale acquisito con il biglietto d’ingresso, contrattano il prezzo delle singole prestazioni con il “Papi Pappone” e la sua strana, esilarante “Famiglia”. Conclusa la trattativa, il “cliente” – uno, due o piccoli e grandi gruppi – si apparta, con l’attore scelto, in un luogo deputato dove fruirà di una o più “Pillole del Piacere”: performance o monologhi perlopiù scritti dallo stesso Melchionna o tratti dal repertorio classico, atti ad emozionare, far riflettere e divertire lo spettatore, in “uno stupore nuovamente sollecitato”.

Dopo 39 edizioni, 377 repliche e oltre 370mila spettatori-clienti, nei teatri e nei luoghi più significativi della tradizione italiana e dei festival internazionali, Dignità Autonome di Prostituzione, il sorprendete spettacolo di Luciano Melchionna, dal suo format scritto a quattro mani con Betta Cianchini, muove verso il suo ritorno a Roma per un evento straordinario a Cinecittà.
Gli spettatori-clienti, come nel gioco delle parti, secondo l’intuizione della scrittura scenica, saranno condotti per mano, parola su parola, voce su voce, ammaliati protagonisti delle storie quanto i loro interpreti, in alcune delle più famose location degli Studios: dal set di Gangs of New York al sommergibile ricostruito per U-571 di Jonathan Mostow con Matthew McConaughey e alle sale dedicate a Fellini e Visconti nella mostra permanente Cinecittà Si Mostra; dalle storiche sale attrezzeria dei teatri di posa ai luoghi più riservati; dai giardini alle spalle delle imponenti costruzioni scenografiche alla Sala dedicata a Federico Fellini.
Infatti, in questo caos governato dalle leggi della meraviglia e della contaminazione, Luciano Melchionna, oltre a concertare nel dettaglio questo apparente disordine, rivisita alcuni meravigliosi classici, da Pirandello a Pasolini, passando per Shakespeare, Hugo e Dostoevskij.

Richiesto e riconfermato di anno in anno, lo spettacolo è diventato un appuntamento fisso, raggiungendo sempre più successo. Attraverso un approccio al teatro completamente nuovo, DAdP vuole restituire dignità al lavoro dell’attore e riavvicinare il pubblico in modo giocoso e provocatorio al mestiere più antico del mondo. Un’imperdibile “giostra delle emozioni” dietro le quinte di Cinecittà insieme ai quaranta protagonisti di Dignità Autonome di Prostituzione dedicato ad un pubblico eterogeneo e affamato: affezionati e neofiti, giovani che interrogano il teatro in cerca di nuove risposte, curiosi e appassionati, amanti e increduli. DAdP promette scintille.

INFORMAZIONI UTILI

LUGLIO 14 -15 -18 – 22- 23 -24 -25 – 30 -31
AGOSTO 1°
ORARIO Ore 21.00 (durata circa 4 ore)
INDIRIZZO Cinecittà Studios – via Tuscolana 1055
METRO Linea A – Fermata Cinecittà
ACQUISTO BIGLIETTI È possibile acquistare i biglietti presso la biglietteria di Cinecittà si Mostra nei giorni in cui si terrà lo spettacolo a partire dalle 09:30. Prevendite circuito TicketOne.it

Commenti

commenti