Eric Clapton “Slow Hand Tour”

Una grande star del rock e blues, uno stile inconfondibile, una voce raffinata e carica di vitalità, la padronanza delle mani su di una chitarra acustica o elettrica. Questo è Eric Clapton: la leggenda vivente che dal 1965 in poi, non ha mai smesso di stupirci ed emozionarci grazie alla sua musica e alla sua instancabile creatività.
Prima di ottenere un grande successo da solista, Eric ha fatto parte di alcune band indimenticabili come i Bluesbreakers e i Cream, noti soprattutto grazie al brano Sunshine of your love. Grazie all’influenza di illustri colleghi che in quegli anni dominavano la scena rock anni 60/70 come Jimi Hendrix, Carlos Santana, Frank Zappa e Brian May (Queen), il musicista inglese di Rippley troverà la sua strada fondendo due generi e realizzando brani come Layla e Cocaine, ancora oggi di diritto tra i più amati per ascoltatori e musicisti. Tra i duetti memorabili ricordiamo la sua partecipazione a un memorabile concerto tenuto con Pino Daniele nel 2011; l’assolo di chitarra in A wonderful world, il bellissimo brano di Zucchero registrato nel 1989 per Olio incenso e birra e le innumerevoli collaborazioni con B.B King. In mezzo a tanti nomi, non poteva mancare il prezioso contributo nel lanciare Sheryl Crow. La vocalist americana ha avuto l’occasione di esibirsi con lui alla quarta edizione del Pavarotti & friends in una suggestiva versione della sua Run baby run e intonando l’aria mozartiana Là ci darem la mano, tratta dal Don Giovanni.
Oggi, il cantante e chitarrista è giunto alla soglia dei 75 anni, eppure non li dimostra. Continua a girare il mondo in tour con lo stesso entusiasmo di sempre. Per il suo Slow hand tour, sarà accompagnato da un gruppo di musicisti di alto livello come Nathan East al basso, Paul Carrack e Chris Stainton alle tastiere, Dohile Brahmall alla chitarre, le coriste Sharon White e Katie Kisson. Con questa formazione, Eric Clapton terrà nel 2020 ben 15 concerti, cominciando da Praga il 29 maggio, proseguire in Germania, Svizzera, Italia, Belgio, Paesi Bassi, Danimarca, Finlandia e concludere a Mosca il 30 giugno.
Per quanto riguarda il nostro paese, il musicista britannico si esibirà al Mediolanum Forum di Milano e all’Unipol Arena di Bologna rispettivamente il 6 e l’8 di giugno per due serate da non perdere all’insegna della buona musica e di tutta l’energia che non si fa mai mancare. I biglietti saranno disponibili a partire dal prossimo 9 ottobre sul sito www.ticketone.it

Eugenio Bonardi

Commenti

commenti