“Radio Italia ORA”, il 27 e 28 giugno i programmi gestisti dai big della musica 

45 artisti prendono possesso di Radio Italia: per due giorni e due notti saranno gli artisti a gestire la Radio. La voglia di ripartire passa anche dalla rottura degli schemi, un evento unico nel suo genere che farà in qualche modo la srtoria dei media. La regola è che non ci sono regole, solo una staffetta di artisti che hanno aderito immediatamente all’originale idea del direttore di Radio Italia, creando uno spazio autogestito di un’ora.

Non sono previste forme regolari, ma tagli e colori che quasi cancellano i confini, e una mappa di tonalità per trasmettere profondità e movimento senza segnare dei limiti rigidi – anticipa l’Art Director Sergio Pappalettera – Un disegno che rappresenta, per me, il lavoro della Radio nel panorama musicale italiano, capace da sempre di coinvolgere e promuovere tutti i suoi protagonisti”.

“In 38 anni di Radio Italia solomusicaitaliana – dice Mario Volanti, Editore e Presidente Radio Italia –  non avevo mai visto qualcosa del genere: mettere insieme 45 artisti che fanno i conduttori per praticamente due giorni e due notti senza soluzione di continuità, è molto probabilmente una follia che però sicuramente rappresenterà un fatto di estrema novità e unicità per la radiofonia italiana e forse anche mondiale. Non credo infatti che al mondo sia mai stata fatta una cosa del genere e se devo essere sincero è stato più semplice di quanto immaginassi: l’invito è stato accolto con grande entusiasmo praticamente da tutti e ognuno degli artisti ha voluto creare qualcosa di proprio nel proporsi come conduttore radiofonico. Il lavoro è stato molto complesso in fase di realizzazione: alcuni artisti hanno prodotto in proprio il contenuto, altri sono venuti nei nostri studi, e ha avuto la necessità di un’attenta valutazione nella stesura poi del palinsesto definitivo. Il risultato finale lo lascerò commentare ai nostri ascoltatori, alla fine di questa impressionante maratona. Sono rimasto molto sorpreso dalle scelte musicali fatte da alcuni artisti: giovani che propongono evergreen, artisti più “esperti” che propongono giovanissimi, in molti casi poco conosciuti al grande pubblico… Veramente una grande sorpresa!”.

Radio Italia c’è voglia di ripartire su tutti i fronti. L’”adesso” di Radio Italia è pieno di colori: dal 27 giugno infatti si rinnoverà tutta la veste grafica della radio, a cominciare dal logo disegnato da Sergio Pappalettera per arrivare a tutte le sue declinazioni. Un’immagine tutta nuova, con un pizzico di spirito rivoluzionario che si lega all’animo allo stesso tempo solido e fuori dagli schemi della storica radio.

I “programmi d’autore” di Radio Italia ORA saranno disponibili dal 29 giugno sul sito in una speciale collezione di podcast, a disposizione dei fan e per tutti coloro che, in Italia e nel mondo, intendono ripartire verso un’estate piena di musica.

L’evento vivrà sui profili social ufficiali di Radio Italia con l’hashtag #radioitaliaora.

Commenti

commenti