ARTE CINE&TURISMO CINEMA INTERVISTE LIBERAMENTE LIBRI LO SAPEVATE CHE... MODA E TENDENZE MUSICA NEWS PRIMO PIANO RECENSIONI SR E JR RUBRICHE TEATRO TV
Caricamento in corso

Esclusiva-Dineka: “Canto per la mia libertà”

Esclusiva-Dineka: “Canto per la mia libertà”

Condividi questo articolo:

In esclusiva per i lettori de “Ilprofumodelladolcevita”, abbiamo intervistato la cantante Dineka.

Figlia di genitori musicisti, la giovane e talentuosa Dineka, trascorre la sua infanzia immersa nella musica, e per lei, sviluppare una grande passione per il canto e gli
strumenti musicali è inevitabile.

Dopo un ottimo inizio di carriera in Olanda, dove lei è nata, e richiesta da molte band, decide di girare per l’Europa ed in Germania nasce il suo primo brano dal titolo “Freedom”.

A Milano, nel 1997, sigla un contratto discografico con la RTI.

Dopo un lungo periodo di silenzio, nel quale riesce a laurearsi in counseling e counseling aziendale, Dineka decide di rimettersi in gioco. Nasce così l’album “Breathe”.

Ci racconta tutto nella nostra intervista telefonica:

Ciao Dineka, a chi ti sei ispirata per la tua musica ?

“Tutto è nato nella mia famiglia quando ero piccola. In Olanda, o fai sport o suoni, ma, personalmente, le imposizioni non mi sono mai piaciute. Studiavo gli strumenti, però ho cominciato a cantare e l’ho fatto con grande piacere” 

Parlaci del tuo nuovo album “Breathe”: ci sembra un inno a respirare ed a meditare ascoltando della buona musica…

“In effetti è cosi. Nel mio periodo di inattività musicale dovuta alla mia malattia, ero triste ed arrabbiata, ma capii che dovevo pensare al mio futuro ed a me stessa. Ho cominciato a studiare psicologia, ho capito che tutto viene dalla mente. In molti dovrebbero avvicinarsi a questa materia. Sono sicura che mi ha migliorato tantissimo e mi ha fatto vedere il mondo in un altro modo. L’album è stato scritto durante il periodo Covid, mi sono sentita nuovamente libera ed eccomi qui”

Ascoltando l’album si va da “Breathe” che mi piacerebbe ascoltare in una colonna sonora di un film a “Finally Free”, brano che mi ricorda il blues e il jazz. Sei d’accordo ?

“Ci sono tante canzoni nelle quali possiamo trovare brani più lenti ed altri che ti danno una buona energia anche per ballare. “Finally free” mi fa pensare alla mia libertà, sono finalmente libera con la mia musica e sono felice”

Programmi per il 2023 ?

“Per ora tante interviste radio e filmati video con la mia produzione. Un progetto a breve per una banca importante, ma di più non vi posso svelare. Preparare un nuovo singolo e cantare nei club”

Ti auguriamo il meglio per la tua musica e per la tua vita…

“Rispondo così: lunga vita al lupo”

 

 

Massimiliano Alvino

Riproduzione riservata

IlProfumodelladolcevita

 

 

 

 

 

 

Commento all'articolo