ARTE CINE&TURISMO CINEMA INTERVISTE LIBERAMENTE LIBRI LO SAPEVATE CHE... MODA E TENDENZE MUSICA NEWS RECENSIONI SR E JR RUBRICHE TEATRO TV
Caricamento in corso

Abba, The Movie – Fan Event al cinema dal 18 al 20 settembre

Abba, The Movie – Fan Event al cinema dal 18 al 20 settembre

Condividi questo articolo:

Abba – The Event Fan

Gli Abba sono tornati. Non si tratta di un live, né una reunion e non è nemmeno un evento ad inviti esclusivo, ma un film che sarà proiettato nei migliori cinema a partire dal prossimo 18 settembre.

Un documentario si chiederà ora qualcuno, non è rimasta che quest’alternativa. Beh, nemmeno questa è la risposta esatta. Le immagini del prodotto contengono di per sé una piccola trama di cui i 4 componenti della band, Björn Ulvaeus, Benny Andersson, Agnetha Fältskog e Anni-Frid o Frida Lyngstag sono protagonisti in piccola parte. Il vero personaggio sotto i riflettori è un umile dj radiofonico, uno degli ultimi arrivati a cui piace intrattenere il pubblico durante la notte con della buona musica e una chiacchierata a tu per tu con gli ascoltatori.

La sua avventura ha inizio appena scoccano le 5 precise di una deliziosa quanto calda mattinata del 1977 in Australia. In Europa siamo nel pieno degli anni di piombo, caratterizzati dalla contestazione e dalla violenza. Dall’altra parte del globo invece l’atmosfera che si respira sembra più quieta e tranquilla… beh, almeno finché tra poche ore non arriveranno gli Abba, un gruppo musicale tra i più amati nella storia della musica.

Toltosi la cuffia, lo speaker non potrà come sua abitudine, togliersi la cuffia, chiudere lo studio e tornare a casa per dormire. Il direttore della stazione lo ha convocato a sorpresa per proporgli una missione speciale da completare entro 11 giorni. Presentarsi ai componenti della band per proporre loro di partecipare a uno show radiofonico che sarà trasmesso dalla sua emittente nel corso della serata finale. Il problema è che al momento della partenza, il Disc Jockey non è provvisto di biglietti per assistere ai loro concerti; inoltre è partito senza il tesserino di iscrizione all’albo dei giornalisti. Dunque, chi potrebbe mai dargli retta se, come diceva Alberto Sordi in Il marchese del grillo “Tu non sei un…

Il nostro “eroe” ce la metterà tutta pur di incontrarli. Sale su aerei, affitta auto, attraversa centri cittadini senza una meta precisa e innervosisce gli addetti alle biglietterie pur di garantirsi un ingresso ma nessuno sembra essere disposto a offrire un aiuto.

Se in principio l’imbarazzo dello speaker sembra far ridere di gusto e divertire, a poco a poco, inizia lentamente ad emergere una profonda riflessione. Tra un brano e l’altro, non manca occasione di osservare qualche scena in cui il quartetto è impegnato in delle conferenze stampa di cui la maggior parte delle informazioni emerse si rivela inutile. Tutti vogliono sapere quali siano i cibi che mangiano, in quale stato sia il rapporto tra loro e gli amici e persino se le cantanti abbiano intenzione di mostrare il sedere durante l’esibizione. Ma gli Abba sono soltanto una band, non hanno nulla di speciale eccetto la musica… Quella è un’altra storia e non ha niente a che vedere con tutto il resto.

Il contrasto tra la ripetitività dei gesti meccanici come gli autografi, le foto e i saluti alle folle, messo a confronto con l’energia e la bellezza della musica suonata sul palco, colpisce lo speaker a tal punto da convincerlo a cambiare i suoi piani. Il nostro “eroe” decide di andare contro corrente, facendo raccontare direttamente ai fans cosa ne pensano degli Abba. Saranno loro a dire quali siano le emozioni provate ascoltando una canzone e ad interrogarsi sul motivo per cui la band abbia superato i numeri dei Beatles. Se proprio non dovesse riuscire nell’impresa di trascinare i componenti nel suo studio, potrà in questo modo mandare lo stesso in onda uno speciale di due ore in cui le canzoni saranno alternate dalle testimonianze, anche di chi non li apprezza o persino li detesta.

Il film non è nient’altro che questo: una vecchia trasmissione radiofonica di due ore in cui canzoni, commenti e immagini si alternano, rivivendo il successo e l’avventura di quelle 10 esibizioni svoltesi nell’arco di 11 serate nel continente australiano. E gli Abba? Dove si trovavano la sera della messa in onda?  Acquistate un biglietto al cinema e lo scoprirete.

Abba the movie – fan event è un’occasione ideale per ascoltare o riascoltare, apprezzare, cantare e ballare sulle orme di un tour e di una “missione eroica” parafrasando di nuovo Alberto Sordi. Comunque sia andata, l’avventura è ora ricordata come una chiave, capace di aprire le porte alla realizzazione di questo film diretto da Lesse Harmstrom, distribuito da Nexo Digital in collaborazione con Radio Capital, Radio Deejay, My Movies ed Universal Music Italia.

Eugenio Bonardi

Commento all'articolo