TI SPOSO MA NON TROPPO: UNA COMMEDIA DEGLI EQUIVOCI IN CHIAVE MODERNA. Recensione di Andrea Gentili
La ricerca dell’amore perfetto è alla base di questo bel film del quale Gabriele Pignotta è autore del soggetto, sceneggiatore, regista ed interprete.
Un cast artistico di una decina di personaggi è sufficiente al bravo Gabriele per narrare, divertendo, le storie di Andrea e Luca e di Carlotta ed Andrea, due coppie che, per un casuale doppio scambio di identità finiranno per intrecciarsi per lasciarsi poi travolgere nella eterna ricerca dell’amore perfetto, un amore nelle sue forme più diverse: quello perduto, desiderato, sperato, sognato, pericoloso, ritrovato.
Una commedia degli equivoci in cui tutti i personaggi seguono un loro percorso evolutivo fino a che approdano all’agognata meta avendo raggiunto finalmente una serie di consapevolezze che li renderà felici. La favola che si vive assistendo alla proiezione è, in fondo, una favola vera costellata di personaggi puri, anche se non infallibili, e di una grande ingenuità che provoca profonda tenerezza ed immedesimazione nello spettatore il quale vive la vicenda assistendo alle evoluzioni di un gruppo di tardo – trentenni del nostro mondo moderno popolato di social network in cerca della perfezione in un sentimento che forse siamo portati a vivere in maniera complicata dimenticandoci però che abbandonarsi all’istinto è la soluzione per viverlo al meglio.
Il film è sugli schermi dal 17 aprile, ha una durata di 95’ e si avvale delle interpretazioni di una bellissima Vanessa Incontrada e di una frizzante Chiara Francini nelle parti, rispettivamente, di Andrea ( donna ) e di Carlotta mentre le interpretazioni al maschile sono quelle di Gabriele Pignotta ( Luca ) e di Fabio Avaro nella parte di Andrea ( maschio ). Un gradito rientro è quello di Catherine Spaak nella parte della simpatica Michelle mentre una graffiante interpretazione è quella della simpatica Michela Andreozzi che interpreta l’imbarazzato ruolo di Stefania in questa bella pellicola che la Lotus Production, in collaborazione con Rai Cinema e Marco Belardi hanno prodotto in associazione con il Casinò Municipale di Campione d’Italia, località che ha fornito panorami bellissimi ed accattivanti ad una storia che vi invitiamo caldamente ad andare a vedere.

Commenti

commenti